Venerdi 9 Dicembre

Lazio contestata, esplode l’ira dei tifosi e i giocatori diventano “11 indegni”

Nella notte a Formello momenti di tensione e urla da parte dei tifosi

Il ko è stato di quelli pesanti, il Napoli ha stravinto 5 – 0 ma i giocatori della Lazio di certo non si aspettavano una contestazione dei tifosi così aspra. Il momento è difficile, le cose in campionato non vanno bene, l’eliminazione al play off di Champions League brucia ancora e puntualmente, ogni volta che le cose vanno male, l’incitamento a Lotito a farsi da parte esplode più forte della volta precedente.

Fuori dai cancelli di Formello un nutrito gruppo di tifosi ha aspettato di poter parlare con la squadra, entrata però da un altro ingresso e per nulla desiderosa di effettuare tale incontro. Così sui muri attorno il centro sportivo sono comparse scritte forti come “11 indegni”, “o palla o gamba, 11 vermi” e quelle immancabili contro Lotito come “Lotito verme romanista”.

LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

Per la squadra di Pioli, in vista dell’impegno di mercoledì contro il Genoa, è già scattato il ritiro, per dimostrare che lo scivolone c’è stato ma è già alle spalle. Un 5 – 0 che richiama il 4 – 0 subito alla seconda dal Chievo e che allarma soprattutto il  mister Pioli: “Dobbiamo guardarci negli occhi, perché non siamo soddisfatti delle nostre prestazioni e dobbiamo chiederci perché non riusciamo a essere costanti”.

I tifosi a Roma non hanno pazienza, ma ieri si è davvero scritta un’altra pagina brutta del tifo nostrano.