Martedi 6 Dicembre

La (probabile) dedica di Florenzi dopo il gol capolavoro contro i “marziani”: cara nonna…

LaPresse/Xinhua

Un gol capolavoro quello di Alessandro Florenzi che fa 1-1 in Champions League contro il Barcellona dei fenomeni ed incornicia un’altra delle sue reti da ricordare

Cara nonna, te lo ricordi quando tornavo a casa dal campetto e tu mi preparavi la merendina perché la mamma era ancora a lavoro? E ti ricordi quando mi sistemavi le scarpe massacrate dai tanti tiri e dalla poca terra? E di quando arrivavo dopo un pomeriggio di partite intense giocate sotto la pioggia, e tu mi asciugavi come fossi un pulcino? In effetti poi pulcino lo diventai. Giocando a calcio. E anche in quegli anni ti ebbi sempre accanto, cara nonna. Sei stata sostegno e sprone. Sicurezza e amore. Passavano gli anni, io crescevo e tu ti facevi più piccolina. Io proseguivo col calcio. Tu proseguivi la vita. Mi hai sempre detto che ero un po’ “matto”. E il mio gioco ne era la conferma: sempre pronto a provare “la giocata”. Come quando corsi ad abbracciarti in tribuna dopo quel gol che mai dimenticheremo, vero nonna? Beh, ieri ne ho fatta un’altra delle mie. Davanti a Re Messi. Una vera follia. Ma è andata bene! Spero ti sia piaciuta, nonna. L’ho fatto per te, quel gol da metà campo.