Venerdi 9 Dicembre

la Juventus vuole annullare la clausola Real per Morata

LaPresse - Alfredo Falcone

Sullo juventino pende sempre la possibilità della recompra del Real Madrid

Se ce ne fosse stato bisogno dopo un 2014/2015 giocato da assoluto protagonista, la vittoria a casa del Manchester City ha sancito ulteriormente che Alvaro Morata rappresenta il futuro della Juventus. Una rete bellissima e dal peso specifico importante quella dello spagnolo alla squadra di Pellegrini, che ha di fatto puntato nuovamente le luci dell’attenzione mediatica su di lui: così, arrivano voci da Madrid, che Florentino Perez come tanti altri sia rimasto ulteriormente impressionato dalle gesta del suo ex attaccante.

Solo che se gli altri esprimono attestati di stima fini a se stessi, quelli del presidente del Real galactico possono avere una valenza differente: esiste infatti il rinomato diritto di recompra che può riportare Alvaro Morata al Bernabeu, un diritto che può essere esercitato a giugno 2016 per 30 milioni di euro (10 in più di quelli spesi dalla Juve), milioni che diverrebbero 35 se il diritto dovesse essere esercitato sempre a giugno ma del 2017.

marotta paratici agnelliUna clausola accettata dalla Juventus in sede di acquisto ma che le alte sfere juventine stanno cercando di annullare: “Morata rappresenta il presente e il futuro della Juventus, vogliamo togliere il diritto di recompra”. Molto dipenderà dalla volontà dell’attaccante: la clausola è infatti scritta ma sarà indispensabile affinché si applichi il benestare proprio di Morata. Resisterà quindi alle sirene spagnole il giovane Alvaro?