Lunedi 5 Dicembre

La favola di Zaid, dopo lo sgambetto entra in campo con Cristiano Ronaldo [FOTO e VIDEO]

Dopo lo sgambetto della giornalista che ha fatto cadere lui e suo padre durante una fuga dalla polizia, il piccolo Zaid vive il suo sogno, incontrare Cristiano Ronaldo

Una storia quasi a lieto fine quella di Zaid Abdul, piccolo profugo siriano diventato famoso grazie al video che in pochissimi giorni ha fatto il giro del mondo della reporter freelance che ha fatto lo sgambetto a Osama, padre di Zaid, che lo teneva in braccio mentre scappavano dalla polizia sul tratto di confine tra Ungheria e Serbia. Zaid lo abbiamo visto piangere e urlare in quel video, per lo spavento, la disperazione e il terrore di quel momento difficile, soprattutto per un bambino della sua età. Adesso però lo vediamo finalmente sorridente, al fianco del suo grande idolo, il calciatore Cristiano Ronaldo. Proprio così, il piccolo Zaid, di soli 7 anni, ha incontrato Ronaldo, mostrandogli le sue doti calcistiche sul campo del Santiago Bernabeu ed è inoltre entrato in campo mano nella mano col calciatore portghese nel match di sabato tra Real Madrid e Granada. Zaid e suo padre sono arrivati in Spagna grazie al dirigente della scuola spagnola allenatori Cenafe Miguel Galan, che li ha rintracciati dopo aver visto il video dello sgambetto e cheha offerto un posto di lavoro ad Osama, il padre del bambino, ex allenatore siriano.