Sabato 3 Dicembre

Juventus, parla Max Allegri: “La Juve è in crisi di risultati, non di prestazioni”

LaPresse - Daniele Badolato

Per Allegri non mancano il gioco o la prestazione, ma solo i punti persi per strada

L’impegno contro il Napoli è di quelli difficili, in un periodo complicato per la Juventus che ha vissuto una delle peggiori partenze in campionato di sempre: le aspettative, nonostante le tante partenze e le tante facce nuove, erano altre. Lo sa anche mister Allegri, ma per lui non esistono problemi lampanti e dove ci sono cambiamenti notevoli, beh bisogna avere un pò di pazienza per aspettare i risultati, come quello di Manchester.

LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

Allegri prova quindi a smorzare i toni, non vedendo alcun problema se non qualche punto perso in queste prime partite: Ci mancano dei punti, i ragazzi meritavano quattro, cinque punti in più ma nel calcio non funziona così, non vince sempre il più forte. Ma c’è tempo per ripartire ed a Natale saremo sicuramente in una posizione diversa di classifica. Bisogna guardare le cose positive, partire dalla prestazione perché è attraverso le prestazioni che si ottengono i risultati, bisogna fare quel qualcosa in più per vincere le partite. Le vittorie rasserenano l’ambiente. Sono i risultati che rimangano, se non li abbiamo fatti fino ad ora significa che abbiamo lasciato qualcosa per strada” – aggiungendo ovviamente una battuta anche sul prossimo impegno – “con il Napoli non è una sfida da dentro o fuori, abbiamo una settimana importante, con Napoli, Siviglia e Bologna sono partite che vanno affrontate con entusiasmo e più cattiveria. Il Napoli è una delle squadre migliori, ha giocatori di grande valore, Sarri sta lavorando molto bene, nonostante le critiche, per noi è una partita difficile, sarà uno scontro diretto come con la Roma”.

Non perde l’ottimismo Massimiliano Allegri: la sensazione però è che il vento non sia più dalle sue parti.