Domenica 4 Dicembre

Il ritorno in campo di Jonathan Biabiany, parla l’agente del giocatore

LaPresse/Daniele Badolato

Contro il Verona Biabiany è entrato in campo nel secondo tempo, riassaporando la sua vita calcistica

La storia è tristemente nota: Jonathan Biabiany abbandona temporaneamente il calcio per una preoccupante aritmia cardiaca e, sebbene fin da subito, il giocatore manifesti la voglia di capire il problema e tornare presto in campo, ogni appassionato di calcio teme che il giovane non possa farvi più ritorno.

LaPresse/Jonathan Moscrop

LaPresse/Jonathan Moscrop

Gioia pura quindi ieri sera, quando Biabiany rientra sul rettangolo di gioco riassaggiando l’erba di San Siro sostituendo nel secondo tempo Kondgobia in questa sua seconda vita sportiva: l’Inter ha puntato su di lui con un contratto quadriennale, perché il calcio alle volte racconta anche storie commoventi e che tanto insegnano.

Ovvia soddisfazione nelle parole del suo procuratore, Giovanni Branchini: “Sono felice soprattutto per il ragazzo, perché ha ripreso a fare il proprio lavoro, che è la sua passione e quello che ama tanto. Il rientro in campo lo ripaga di quello che ha fatto negli ultimi periodi” – facendo anche riferimento ad alcune voci di calciomercato che non cessano in vista della finestra di gennaio – “Non vedo perché l’Inter debba optare per la sua cessione. Il club lo ha preso dopo averlo seguito attentamente, e sarebbe molto strano che possa decidere di privarsi di lui dopo tutto questo percorso. Sarebbe una decisione ‘contorta’ per il calcio di oggi. Le intenzioni di cambiare squadra, da ambo le parti, non ci sono”.