Domenica 4 Dicembre

Il Brasile rifila un poker agli Usa ma si fa male Miranda

Preoccupano le condizioni del difensore brasiliano in vista del derby di Milano

La solita passeggiata di salute della nazionale verdeoro contro gli Stati Uniti: con il 4/1 maturato a New York sono così 17 i successi del Brasile in 18 incontri totali contro la nazionale americana. Si inizia con Willian al posto di Neymar in campo, ancora in panchina: è proprio il giocatore del Chelsea il più indiavolato e al 9′ del primo tempo nasce da una sua azione il gol di Hulk. Si fa male Miranda, prova a rientrare in campo ma deve alzare bandiera bianca e lasciare il posto a Marquinhos. Preoccupano le condizioni del difensore interista, sebbene nel post match proprio lui abbia detto di non essere preoccupato. Ma Mancini trema.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

A inizio ripresa entra Neymar e la partita cambia, con il talento del Barcelona a fare la voce grossa. Ammaestra un lancio lungo 60 metri di David Luiz, rintronando la difesa americana costretta a buttarlo giù: penalty realizzato senza pensieri. Rafinha regala al Brasile il 3 a 0 prima del sigillo numero 46 in Nazionale sempre di Neymar. Nel finale c’è tempo per il gol della bandiera americano di Williams.

Amichevole facile facile, quella giusta per continuare a credere nella rinascita dei pentacampeao.