Venerdi 9 Dicembre

Golf, ecco l’ultimo atto che assegna i 10 milioni di dollari della FedEx Cup

LaPresse/Reuters

Jordan Spieth è praticamente al sicuro, sarà lui il leader della money list del circuito

Sul percorso dell’East Lake Golf Club, ad Atlanta in Georgia, si concludono la FedEx Cup e il PGA Tour 2015 con la disputa del Tour Championship, da oggi al 27 settembre. Al termine verranno assegnati i dieci milioni di dollari al vincitore della speciale classifica a punti della FedEx Cup e si conoscerà anche il leader della money list del circuito. In questo caso, però non c’è suspense perché Jordan Spieth è praticamente al sicuro. Sono rimasti in gara solo trenta concorrenti dei 125 che avevano iniziato il primo dei quattro Playoffs, tutti potenzialmente in grado di vincere il jackpot. Ciò perché al termine del BMW Championship della scorsa settimana i punti sono stati resettati e il dominio assoluto dell’australiano Jason Day, divenuto domenica scorsa nuovo leder mondiale, che con il vecchio regolamento avrebbe già vinto a spasso la FedEx Cup si è tradotto in un primo posto con 2.000 punti di dote e con altri quattro concorrenti alle sue spalle in grado di sorpassarlo con un successo nel torneo. Infatti, indipendentemente dal piazzamento dell’australiano, Jordan Spieth (p. 1.800), Rickie Fowler (1.600), lo svedese Henrik Stenson (1.440 ) e Bubba Watson (1.280) hanno tale possibilità perché al primo classificato andranno 2.000 punti e al secondo 1.200. Di conseguenza Day con la seconda piazza raggiungerebbe quota 3.200 punti che gli altri quattro sono in grado di superare assommandone 2.000 ai loro attuali. Probabilmente sarebbe un’ingiustizia, visto che Day ha vinto due Plaoyffs (The Barclays e BMW Championship) e quattro delle ultime sei gare a cui ha preso parte, ma le nuove norme della FedEx Cup sono state fatte proprio per renderla appetibile fino all’ultima buca. Così ha chances persino Harris English, il 30° in graduatoria, ma sono solo teoriche, poiché prevedono insieme a una sua vittoria anche un Day oltre il 28° posto, insieme a un’altra lunga serie di opzioni. Naturalmente non sono certo tagliati fuori dalla corsa ai 10.000.000 di dollari i più immediati inseguitori del quintetto, ossia Zach Johnson (p. 1.120), Dustin Johnson (960), Charley Hoffman (800), Daniel Berger (640), Patrick Reed (480) e il nordirlandese Rory McIlroy (384), numero due del World ranking, tutti però con combinazioni sempre più complesse in base alla distanza da Day. La FedEx Cup distribuirà 35 milioni di dollari e avranno una buona gratifica anche i piazzati con tre milioni di dollari al secondo, due milioni al terzo, 1,5 al quarto e un milione al quinto. Chi farà l’accoppiata incasserà 11.485.000 dollari aggiungendovi il primo premio del torneo ($ 1.485.000) che elargirà 8.250.000 dollari. Quanto alla money list statunitense non corre rischi Jordan Spieth, in vetta con 10.545.465 dollari acquisiti in 24 gare. Jason Day è secondo con $ 9.174.805 in 19 eventi e il sorpasso, oltre al suo sesto titolo stagionale, dovrebbe presupporre praticamente in ritiro dello statunitense.