Sabato 10 Dicembre

Giro d’Italia 2016: tutti i dettagli della tappa mozzafiato nelle terre del Chianti

LaPresse/EFE

E’ stata presentata a Londra la cronometro individuale del Giro d’Italia 2016, che si correrà sulle terre del Chianti

Sarà una cronometro mozzafiato, senza un metro di pianura, su di un percorso come si dice in gergo “mangia e bevi” tra le splendide colline delle terre del Chianti. Il Giro d’Italia, organizzato da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport in programma dal 6 al 29 maggio 2016, la affronterà nella sua nona tappa, domenica 15 maggio. La caratteristica principale della “Chianti Classico Stage” è l’assenza di tratti pianeggianti, affrontando un continuo succedersi di saliscendi in mezzo ai vigneti del Gallo Nero. I ciclisti impegnati in uno sforzo di quasi circa 50 minuti dovranno affrontare tratti in salita, anche di pendenza elevata, e discese in cui occorrera’ spingere sui pedali specie nel finale di tappa. Si parte da Radda in Chianti e si toccano i luoghi chiave del Consorzio Chianti Classico come Castellina in Chianti (dove si sfiora il centro medievale ed e’ posto un rilevamento cronometrico), la Madonna di Pietracupa, Sicelle, Panzano in Chianti ed infine Greve in Chianti, nella cui piazza Matteotti, dall’originale pianta triangolare, e’ posto l’arrivo della cronometro. La crono sara’ anche l’occasione per festeggiare i 300 anni di vita del Chianti Classico. “Questa sara’ una delle tappe piu’ spettacolari del Giro 2016, sia dal punto di vista tecnico-sportivo sia da quello paesaggistico – ha detto il direttore del Giro d’Italia, Mauro Vegni – Una cronometro individuale di 40 chilometri, senza un metro di pianura e quasi a meta’ corsa, delineera’ i favoriti per la vittoria finale. Inoltre vorrei sottolineare lo scenario che proporremo al mondo attraverso immagini televisive uniche, come unico e’ il territorio del Gallo Nero che ospita questa splendida tappa“.