Domenica 4 Dicembre

Fifa: la situazione di Blatter si aggrava, è accusato di aver svenduto diritti dei mondiali 2010 e 2014

LaPresse/Reuters

Ceduti all’ex vicepresidente Warner, presidente della Federcalcio caraibica, anche lui al centro dell’inchiesta

Joseph Blatter, presidente dimissionario della Fifa, avrebbe venduto nel 2005 i diritti dei Mondiali 2010 e 2014 ben al di sotto del prezzo di mercato al presidente della Federcalcio caraibica Jack Warner.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Lo afferma il canale televisivo svizzero SRF. Secondo il canale della tv pubblica svizzero-tedesca Warner avrebbe acquistato i diritti dei mondiali sudafricani per 250mila dollari e quelli del Brasile per 350mila, il 5% del valore di mercato. All’epoca Warner era vicepresidente della Fifa e presidente della confederazione calcistica dell’america del nord, centrale e caraibica. Il contratto sarebbe stato firmato il 12 settembre 2005 unicamente da Blatter per la FIFA e da Warner per la Concacaf. A sollevare lo scandalo l’uomo d’affari Jaimie Fuller che ha lanciato “New Fifa Now”, un movimento che chiede più trasparenza nella Fifa. Secondo Fuller, ospite della trasmissione “10vor10” è la prima volta che il nome di Blatter appare direttamente in un documento ufficiale. Jack Warner è accusato di corruzione dagli Stati uniti. Arrestato a Trinidad e Tobago è libero su cauzione ed è stata presentata per lui una domanda di estradizione. Secondo la professoressa di diritto Monika Roth, anch’essa ospite dell’emissione televisiva, il comportamento di Sepp Blatter potrebbe essere di competenza del diritto penale: si tratterebbe di appropriazione indebita. Bisognerà tuttavia chiarire se i diritti televisivi siano stati venduti a un prezzo favorevole o secondo le corrette tariffe di mercato.