Domenica 4 Dicembre

Favola estiva per rossoneri sognatori: il Milan e tutti i suoi desideri irrealizzati

LaPresse/MaxPPP

Quest’estate in clima di calciomercato molti sono stati i nomi caldi accostati al Milan, purtroppo però per i tifosi rossoneri pochi sono stati poi i “sogni” realizzati

C’è stato un tempo, s’era d’estate, e sembran secoli fa, in cui il Milan dichiarava che il giocatore Zlatan Ibrahimovic avrebbe militato nelle sue fila per la stagione attualmente in corso. I fatti, Laurent Blanc e Mino Raiola hanno poi smentito questa presunta verità. Sempre in quei giorni, sulla panchina del team rossonero, sembrava essersi già accomodato il rientrante Carletto Ancelotti. Così non fu, si sa. Era sempre d’estate, e faceva molto caldo, quando “il patron” rossonero auspicava-prevedeva-prometteva una squadra rossonera basata interamente su calciatori giovani e italiani. La formazione del recente derby giocato a San Siro ha poi smentito questa ipotesi. Ci sono stati, sempre nel corso delle calde giornate estive, momenti in cui prima Kondogbia e poi Jackson Martinez pareva avessero firmato contratti con la società rossonera. I ragazzi i contratti li avevano in effetti firmati, ma non con il Milan. C’è stato un attimo, sul finire dell’estate, in cui il Milan aveva deciso di giocare in un nuovo stadio: avveniristico, futuristico, stilosissimo. Abbandonando così per sempre lo storico San Siro. Peccato che proprio oggi Silvio Berlusconi dichiari: “alla fine prevarrà il sentimento verso San Siro”. Il morale di questa bella fiaba estiva, è che di questi tempi ogni promessa non è più debito. Purtroppo.