Giovedi 8 Dicembre

F1, Vettel realista: “a Suzuka le Mercedes torneranno a volare”

PA/LaPersse

“Se dovessero faticare anche qui in Giappone, sarei ancora più sorpreso” commenta il pilota della Ferrari in conferenza stampa

Dobbiamo essere fiduciosi ma anche realisti. La Mercedes resta la favorita“. Sebastian Vettel resta con i piedi per terra dopo l’exploit suo e della Ferrari nell’ultimo gran premio di Singapore.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Il tedesco è consapevole che la strada verso il titolo resta in salita, nonostante il passo falso di Lewis Hamilton a Marina Bay. “Suzuka è una pista completamente diversa, speriamo di poterci ripetere ma bisogna anche restare realisti“, dice Vettel nella conferenza stampa alla vigilia delle prime prove libere del Gp del Giappone. “E’ stata una grossa sorpresa vedere la Mercedes faticare e io non mi aspetto che possa succedere anche qui: sarebbe una sorpresa altrettanto grande -sottolinea il pilota della Ferrari-. Però se ci sarà una possibilità noi dovremo sfruttarla. Il meteo potrebbe portare molte sorprese e sarà un weekend difficile“. Vettel ha già vinto quattro volte a Suzuka e proprio qui nel 2011 festeggiò il titolo iridato con la Red Bull: “questo è un circuito per piloti e tutti lo amiamo, è un circuito vecchia scuola ed è molto divertente. Se vuoi sapere cosa può fare una macchina di Formula 1 il primo settore lo riassume alla perfezione. Secondo me -dice- è la migliore pista del mondo“.

LaPresse

LaPresse

La Ferrari è già andata oltre le sue stesse aspettative quest’anno: “guardando i risultati finora abbiamo avuto un’ottima macchina in tutte le piste e in qualunque tipo di circuito. Sui circuiti cittadini come Singapore e Monaco siamo stati competitivi, ma anche in Malesia -evidenzia Vettel-. Probabilmente il weekend di Silverstone è stato quello in cui abbiamo perso un po’ di competitività. Però non siamo mai stati troppo lontani dal vertice, quindi possiamo essere piuttosto fiduciosi ma dobbiamo restare anche realisti. Abbiamo imparato molto lungo il cammino e speriamo di poter essere un po’ più forti anche qui. Ma i favoriti -avverte- devono rimanere i piloti Mercedes“. Dopo la pole di Singapore, Vettel per l’euforia si è lasciato andare cantando ‘L’italiano’ di Toto Cutugno in una comunicazione via radio.

hamilton vettel Il video ha fatto il giro del mondo: “non è stata la mia prima volta, credo sia stata dopo la Malesia. Ma non sono un bravo cantante quindi è meglio fermarmi ora, visto che tutti lo hanno sentito…Forse Lewis (Hamilton, ndr) è più bravo di me“, dice Vettel scherzando con Jenson Button, ex compagno di squadra dell’inglese, durante la conferenza stampa di Suzuka. “Ovviamente era una questione legata al momento, sia sabato che domenica sono stati giorni speciali per me e ho cantato in entrambe le occasioni. Ma credo di aver fatto abbastanza schifo…”.