Sabato 3 Dicembre

F1, Vettel pronto per Suzuka: “è un circuito diverso, ti fa sentire vivo”

LaPresse

Sebastian Vettel dopo la vittoria di Singapore è già con la testa a Suzuka, una pista speciale, che fa sentire vivi

Suzuka è uno dei tracciati preferiti dai piloti perché è veloce e scorrevole, con molte curve rapide specialmente nel primo settore con la ‘doppia esse’. E’ molto bello perché senti veramente di poter portare la macchina al limite e questo ti fa sentire molto vivo“. Parola di Sebastian Vettel che racconta a ferrari.com i segreti di uno dei circuiti più storici dell`automobilismo, molto tecnico e difficile: proprio per questo uno dei preferiti della gran parte dei piloti che vi corrono.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

È un circuito diverso se lo paragoniamo a tutti gli altri: ci sono molte curve veloci, ma anche parecchie lente. Non c`è, quindi, un vero e proprio andamento e come sempre è necessario trovare il giusto compromesso. L’attenzione viene comunque portata maggiormente sulle curve veloci, perché è soprattutto lì che il pilota si deve sentire a suo agio con la vettura per poter andare forte. Le qualifiche sono importanti in ogni pista e il Giappone non fa eccezione, ma qui si può sorpassare e infatti abbiamo visto che durante la gara è una situazione che si ripete spesso. Soprattutto all’ultima chicane, prima del lungo rettilineo, dove anche il DRS può dare un`ulteriore spinta. Normalmente la gara regala forti emozioni, spesso legate all`arrivo della pioggia“.