Domenica 11 Dicembre

F1: una microcamera per studiare gli impatti della testa negli incidenti

LaPresse/Photo4

La speciale microcamera da 400 fotogrammi al secondo voluta dalla FIA e sviluppata dalla Magneti Marelli sarà montata sulle monoposto a partire dalla stagione 2016

Su richiesta della FIA, la Magneti Marelli ha sviluppato una speciale microcamera per studiare gli impatti della testa negli incidenti. Capace di catturare fino a 400 fotogrammi al secondo in qualità HD, la speciale fotocamera – grande come una penna USB – sarà montata sulle monoposto a partire dalla stagione 2016 del Campionato del Mondo di Formula Uno.

La nuova microcamera, nata dopo un anno di sviluppo, inquadrerà l’abitacolo delle monoposto registrando ogni istante di un eventuale impatto del casco del pilota e di conseguenza della sua testa. In questo modo sarà possibile studiare i primi momenti dell’impatto in modo da realizzare nuove misure per aumentare la sicurezza nel caso di incidenti in pista.

La microcamera sarà testata nelle ultime prove libere di questa stagione della massima Formula, per poi essere utilizzata normalmente nel corso del prossimo anno. La camera sarà installata sulla scocca davanti all’abitacolo e invierà le immagini direttamente al data log della FIA.