Domenica 11 Dicembre

F1: respinte le preoccupazioni sull’inquinamento a Singapore

Tutte le preoccupazioni riguardanti l’inquinamento di Singapore che metterebbe a rischio il Gran Premio di questo fine settimana sono state respinte dagli organizzatori

Gli organizzatori del Gran Premio di Singapore di questo fine settimana hanno respinto le preoccupazioni sull’inquinamento in città e ribadito che la gara di Formula 1 si disputerà regolarmente. Nei giorni scorsi la metropoli asiatica è stata avvolta da una cappa di smog a causa di una serie di incendi nelle foreste della vicina isola di Sumatra. L’indice standard di inquinamento (PSI) a Singapore ha oscillato ben al di sopra di 100, un livello considerato “malsano”. L’indice ha raggiunto addirittura il 249 lunedì sera, un livello considerato “molto insalubre”. Gli organizzatori stanno monitorando la situazione e programmato di organizzare delle stazioni di pronto soccorso per trattare qualsiasi possibile problema correlato allo smog. Saranno inoltre messe in vendita maschere per il viso antismog. Il Gran Premio però non è a rischio. “Sulla scorta degli attuali livelli PSI, non sono previste modifiche al programma. La situazione ambientale è estremamente mutevole, non solo di giorno in giorno, ma di ora in ora. Di conseguenza, attualmente non è possibile prevedere esattamente quale potrebbe essere il livello della pressione durante il weekend di gara“, si legge in una nota.