Venerdi 9 Dicembre

F1, Raikkonen non ci sta: “Monza non deve scomparire dal Mondiale”

LaPresse

Il finlandese si aggiunge a tutti coloro che si battono per salvare il Gran Premio con più fascino e storia dell’intero circus

Tiene banco il futuro di Monza alla vigilia delle libere del Gp d’Italia di F1, e anche Kimi Raikkonen si spende per salvare uno dei Gran Premi più importanti e affascinanti del circus.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

 “Se la Formula 1 si privasse di Monza sarebbe un peccato. E’ la nostra gara di casa, nonché quella più vicina a casa mia. Ha una storia immensa, ed è sempre bello tornarci” dice il pilota finlandese travolto dall’affetto della folla questa mattina. “In queste piste si respira storia e personalmente preferisco correre in Europa“. E’ proprio questo il problema che affligge la nuova Formula 1, la ricerca di circuiti sempre più esotici che aumentino gli incassi e i flussi di denaro per i paperoni di questo sport che non hanno per nulla a cuore l’entusiasmo e la passione dei tifosi. Sempre più cattedrali nel deserto, come il circuito di Sakhir in Bahrein, e sempre meno circuiti pieni di storia, come appunto Monza. La Formula 1 non può perdere un pezzo di sé, è tempo di agire.