Domenica 4 Dicembre

F1, la gioia di Hamilton: “macchina perfetta, era come se andassi in barca a vela”

LaPresse/Photo4

Umori opposti in casa Mercedes, Hamilton al settimo cielo per aver raggiunto Senna, Rosberg deluso per l’occasione sprecata vista la pole di ieri. Cauto ottimismo in casa Ferrari

Una gara dominata dall’inizio alla fine, un monologo senza comparse o attori non protagonisti, solo lui sulla scena, solo Lewis Hamilton: “è stata una gara fantastica, questo è un circuito in cui ho faticato per molti anni, anche se mi è sempre piaciuto guidare qui.

 hamilton vettelA tutti piace dominare, ho trovato il bilanciamento giusto grazie ai miei ingegneri che hanno avuto poco tempo per preparare la monoposto ma hanno comunque fatto un eccellente lavoro e per questo li ringrazio. Sono riuscito a trovare sempre le traiettorie giuste, la macchina era così perfetta che mi sentivo come se andassi in barca a vela. E’ una giornata emozionante perchè ho raggiunto Ayrton proprio qui, è difficile dire quanto sono emozionato“. Contento ma non troppo il compagno di squadra Nico Rosberg, consapevole di aver gettato alle ortiche una buona occasione per vincere dopo la pole di ieri: “la macchina è tornata al suo meglio, è stato un piacere guidare in qualifica. Ho sbagliato la partenza, peccato, ho dovuto alzare il piede dal pedale perchè Lewis ha preso posizione e non ho potuto fare nulla, lì ho perso la mia gara“. Rammaricato Sebastian Vettel, autore di un’ottima partenza ma beffato poi nel gioco dei pit stop da Rosberg: “ci abbiamo provato, pensavamo di essere al sicuro perchè le gomme erano in condizioni discrete, penso che Nico sia stato sorpreso dalla mia partenza.

LaPresse

LaPresse

Sono stato superato con il pit stop, se fossi rientrato prima forse avrei potuto rimanere davanti. E’ stata una gran giornata, la buona qualifica di sabato che ci ha dato il passo per fare un buon podio oggi“. Soddisfatto ma non troppo Kimi Raikkonen che analizza la sua gara e quella della Ferrari anche in base al distacco accumulato dalle Mercedes: “abbiamo fatto il massimo, la velocità c’era ma è molto difficile superare qui, abbiamo scelto le gomme giuste e abbiamo fatto bene. Con una Mercedes cosi forte cerchiamo di fare il nostro meglio, certo vorremmo essere un gradino più su ma con il lavoro cercheremo di migliorare anche in vista della prossima stagione“.