Domenica 4 Dicembre

Europa League – Lazio, sorriso a metà. Al Franchi è harakiri Fiorentina

LaPresse/Alfredo Falcone

Amarezza e delusione al termine delle gare europee di Lazio e Fiorentina. E se la squadra di Pioli ottiene comunque un buon punto, per la Fiorentina è un ko pesante

Lacrime e sorrisi a metà, sensazioni contrastanti per le Fiorentina e Lazio, ultime due squadre italiane impegnate in Europa League. Dopo il netto successo del Napoli, esce dal giovedì di coppa con un punto in tasca la Lazio di Pioli. Pareggio dal sapore di beffa. La formazione biancoceleste si fa raggiungere negli ultimi secondi di gioco dal Dnipro con Seleznyov, che pareggia la rete iniziale messa a segno da Sergej Milinković-Savić. E, nella valigia di ritorno dall’Ucraina, oltre al pareggio anche tanta amarezza.

Sentimento ancora più forte in casa Fiorentina. La rete di Kalinic dopo quattro minuti di gioco sembra aprire le porte per una serata tranquilla in casa viola, ma l’espulsione di Gonzalo Rodriguez trasforma in negativo la squadra di Paulo Sousa. Il Basilea, prima pareggia con Bjarnason e poi ottiene il vantaggio definitivo con una prodezza di Elneny. Harakiri viola. Zero punti e Franchi deluso. Per una serata nata sotto altri auspici.