Mercoledi 7 Dicembre

Ecco perchè chi ama il calcio e lo sport non può non amare Salerno e la Salernitana

Spettacolo straordinario allo stadio Arechi di Salerno per il Derby campano Salernitana-Avellino finito 3-1 nella prima giornata del campionato di serie B

Salernitana Avellino 3-1 esordio serie B 6 settembre 2015 (5)La Salernitana torna in serie B nel modo migliore possibile, cinque anni dopo l’ultima volta. Cinque anni d’inferno nei polverosi campi delle categorie minori, cinque anni di sofferenze e difficoltà per i tifosi salernitani ma anche per tutti noi amanti del calcio e dello sport. La Salernitana c’è mancata eccome in questi anni, perchè chi ama il calcio e lo sport non può non amare Salerno e la sua gente, la Salernitana e i suoi tifosi. L’anno scorso hanno battuto il record in Lega Pro con oltre 10.700 spettatori medi in 19 partite, oggi erano in 22.000 sugli spalti dell’Arechi per l’esordio stagionale in B. Pochissime squadre della nostra serie A possono vantare su un pubblico così caloroso e affezionato, eppure Salerno non è una grande metropoli: con 135.000 abitanti, si tratta di una città provinciale come tante altre con la differenza di una forte identità e un grande senso d’appartenenza, molto più di quanto non accada in molti capoluoghi del nostro Paese.

Salernitana Avellino 3-1 esordio serie B 6 settembre 2015 (15)Ecco perchè chi ama il calcio e lo sport non può non amare Salerno e la Salernitana. La partita è volata via in una girandola di emozioni straordinarie, prima il gol di Gabionetta al 12° con un tiro stupendo dopo un’azione travolgente. E l’Arechi viene giù per la prima volta. Al 15° pareggia l’Avellino e stavolta a festeggiare sono i 2.000 supporters irpini assiepati nel settore ospiti. Ma la Salernitana è superiore e si vede, domina a centrocampo la partita e Gabionetta sulla trequarti fa la differenza: al 6° minuto della ripresa raddoppia sempre lui con un gol ancora una volta bellissimo, di sinistro a giro. Troianiello chiude il match sul 3-1 al 95° dopo un’azione straordinaria. E qui l’Arechi viene giù completamente, anche perchè nei minuti precedenti  un ottimo Avellino aveva sfiorato più volte il 2-2 e sugli spalti c’era stato da soffrire.

Guardate queste immagini e capirete perchè chi ama il calcio e lo sport non può non amare Salerno e la Salernitana. Bentornata in serie B!

Questo slideshow richiede JavaScript.