Sabato 10 Dicembre

Dopo Bebe Vio anche William Russo conquista un’importante medaglia ai Mondiali di scherma paralimpica

Dopo il bellissimo successo di Bebe Vio che è ha vinto la medaglia d’oro ai Mondiali di scherma paralimpica anche William Russo conquista un’importante medaglia

William Russo conquista la terza medaglia per l’Italia ai Mondiali di scherma paralimpica in corso ad Eger, in Ungheria. L’atleta palermitano si laurea vicecampione del mondo di spada maschile, categoria C. La medaglia d’argento è giunta al termine della finalissima, dove il russo Alexander Logutenko ha avuto la meglio per 15-7. William Russo, nel suo percorso di gara, dopo aver vinto quattro dei sei assalti del proprio girone, aveva sconfitto ai quarti il bielorusso Kanstantsin Kavaliou per 15-8 e poi, in semifinale, la testa di serie numero 1, l’ucraino Serhii Shavkun per 15-12. Si tratta della nona medaglia ai Mondiali nella carriera dell’azzurro che, ad oggi, ha conquistato un titolo, quattro medaglie d’argento ed altrettante di bronzo. – Rammarico invece per la sciabola paralimpica azzurra. Andrea Pellegrini, Alessio Sarri ed Andreea Mogos infatti subiscono la sconfitta decisiva nell’assalto valido per approdare sul podio, fermandosi ai quarti di finale. Nella sciabola maschile, categoria A, Andrea Pellegrini esce sconfitto dall’assalto contro il francese Ludovic Lemoine per 15-12, dopo essere stato in vantaggio finanche per 10-3. L’esperto atleta romano era approdato ai quarti di finale dopo aver vinto nel turno dei 16 contro il portacolori di Hong Kong, Chan, col punteggio di 15-9. Si era fermato invece nel turno dei 32 l’altro azzurro, Edoardo Giordan, eliminato dal polacco Treter per 15-7. Si ferma ai piedi del podio anche Andreea Mogos nella sciabola femminile, categoria A. L’atleta romena di nascita ma italiana d’adozione, aveva vinto il derby azzurro contro Loredana Trigilia, nel turno delle 16, per 15-13, prima però di essere sconfitta in semifinale dalla numero 1 del tabellone, la cinese Jing Bian per 15-2.