Sabato 3 Dicembre

Davide Cassani elogia Fabio Aru: “siamo di fronte a un grandissimo campione, sulle orme di Nibali”

Il ct della Nazionale italiana di ciclismo Davide Cassani si congratula con Fabio Aru, che gli ricorda Vincenzo Nibali

Quando un corridore a 25 anni arriva secondo al Giro d’Italia dietro a un campione come Alberto Contador e poi vince la Vuelta credo che ci si debba togliere il cappello. Siamo di fronte a un grandissimo campione“. Il ct della nazionale di ciclismo Davide Cassani applaude l’impresa di Fabio Aru trionfatore ieri della Vuelta di Spagna. “Il suo percorso mi ricorda quello del suo compagno di squadra all’Astana Vincenzo Nibali -aggiunge Cassani all’Adnkronos-, anche lo ‘squalo dello stretto’ ha vinto in Spagna a 25 anni la sua prima grande corsa a tappe e poi è stato in grado di completare la tripletta trionfando al Giro e poi al Tour e penso proprio che Fabio possa seguire le sue orme“. “Aru ha dimostrato oltre alle grandi doti di scalatore che conoscevamo, di essere molto migliorato a cronometro -prosegue il ct azzurro-. Poi devo dire che mi ha impressionato anche per il sangue freddo dimostrato nel duello finale con Rodriguez e Dumoulin nel quale ballavano pochi secondi, fino alla spallata decisiva alla penultima tappa che gli ha consegnato la vittoria. Ha gestito al meglio tutte le situazioni da corridore consumato“.