Domenica 4 Dicembre

Coppa Davis, Russia vs. Italia: parla il baby Rublev

Il giovanissimo russo non ha paura dell’Italia e dei suoi giocatori

Il classe russo 1997 Andrey Rublev, è uno dei baby fenomeni  ATP che insieme ai vari Kyrgios, Kokkinakis, Zverev, Coric e perchè no, ai nostri Donati e Quinzi, proverà a rivoluzionare le gerarchie nel circuito ATP: Rublev però sarà anche avversario dell’Italia nel prossimo week end di Coppa Davis. Fine settimana cruciale per le sorti dell’Italia nella massima competizione a squadre, per un impegno in trasferta che presenta notevoli difficoltà (in primis il luogo prescelto e il notevole fuso orario che ha accolto gli Italiani).

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Sull’imminente impegno contro la nazionale nostrana Rublev ha rilasciato interessanti dichiarazioni: “Siamo già da diversi giorni a Irkutsk, ci stiamo acclimatando: quest’anno abbiamo giocato a Novyj urengoy e Vladivostok, quindi il nostro organismo ormai è pronto a tutto! In ogni caso un professionista del tennis deve essere pronto a cambiare anche molti fusi orari in pochi giorni. Alla fine dell’allenamento ho visto la squadra italiana che è arrivata a Irkutsk questa notte, sono ottimi giocatori, ma la Davis è una competizione particolare. L’importante è applicarsi al 100%, e noi lo faremo. Ognuno di noi farà tutto il possibile per vincere. Amo in maniera particolare questa competizione, quello che è successo a Vladivostok ci ha dato una carica enorme, è stata un’esperienza straordinaria”. 

Si inizia alle 9:00 ora italiana: la campagna tennistica russa sta per cominciare.