Venerdi 9 Dicembre

Coppa Davis, domani si inizia con Gabashvili-Bolelli

LaPresse/Reuters

La sfida tra Italia e Russia si apre domani con la sfida tra Gabashvili e Bolelli a cui seguirà il confronto tra Rublev e Fognini

Saranno Teymuraz Gabashvili e Simone Bolelli ad aprire domani, alle ore 9 italiane, la sfida di Coppa Davis tra Russia e Italia valida come spareggio per la permanenza nel World Group 2016 in programma nel week-end sul veloce indoor della Bajkal Arena di Irkutsk. A seguire Andrey Rublev contro Fabio Fognini.

Andreas Seppi Sabato il doppio tra Evgeny Donskoy/Konstantin Kravchuk e Paolo Lorenzi/Andreas Seppi. Domenica gli ultimi due singolari: Gabashvili-Fognini e Rublev-Bolelli. Questo l’esito del sorteggio svoltosi sempre alla Bajkal Arena. Corrado Barazzutti ha preferito il bolognese a Seppi: è questa la notizia venuta fuori dal sorteggio. “Andreas ha una piccola borsite al piede sinistro – spiega il capitano azzurro – quindi ho preferito tenerlo a riposo per averlo al cento per cento nella terza giornata che potrebbe essere decisiva. Simone comunque si è allenato molto bene durante la settimana ed è in forma, sta giocando un buon tennis. Del resto ho una squadra molto compatta, i giocatori sono intercambiabili e questo mi permette di poter scegliere”. Bolelli, che aprirà dunque la sfida, è molto carico: “nei giorni scorso avevo detto a Corrado di essere pronto a giocare anche i singolari in caso di necessità. Sono in buona condizione e pronto a dare il meglio. Conosco bene Gabashvili. Dovrò essere molto aggressivo“.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Sintonia perfetta con Fognini: “ce la metteremo tutta, nel 2014 raggiungemmo le semifinali, quest’anno è andata male in Kazakistan, ma vogliamo assolutamente restare nel gruppo mondiale per riprovarci la prossima stagione”. Affronterà Andrey Rublev, numero 176 della classifica Atp, non ancora 18enne. “E’ uno dei giovani più forti del mondo – conferma Fabio – dovrò fare molta attenzione. In Davis il ranking conta poco, contano la lotta e la determinazione“.