Martedi 6 Dicembre

Ciclismo, “nonno” Rebellin batte Nibali in volata e vince la Coppa Agostoni a 44 anni

Grande prestazione del ciclista veneto che si porta a casa il prestigioso trofeo mettendosi alle spalle il campione italiano

Davide Rebellin (Ccc-Sprandi) è sempre più il ‘nonno’ volante sui pedali. Il corridore veneto, a 44 anni, ha vinto la 69/a edizione della Coppa Agostoni di ciclismo, che si è disputata a Lissone, sulle strade della provincia di Monza e Brianza. Rebellin ha battuto allo sprint il campione italiano Vincenzo Nibali che, assieme al compagno dell’Astana, Michele Scarponi, era stato protagonista con il vincitore di uno spettacolare attacco a una cinquantina di chilometri dal traguardo, sui colli della Brianza.

rebellin1 Malgrado un inseguimento a tutta da parte del gruppo, trainato dalla Lampre Merida e dalla Nazionale italiana, i tre fuggitivi sono riusciti a conservare 8″ di vantaggio fino a pochi metri dall’arrivo, quando Scarponi si e’ staccato, dando via libera a Rebellin e Nibali, che si sono contesi il successo in un sprint all’ultima pedalata e all’ultimo respiro. Lo ‘Squalo dello Stretto’, che oggi rientrava in corsa dopo l’esclusione alla Vuelta per essere stato trainato da un’autovettura dell’Astana, ha pure tentato un allungo per evitare una possibile volata. Rebellin, però, gli è sempre rimasto attaccato e alla fine è riuscito a prevalere sul vincitore del Tour 2014. A perdere una grande occasione, tuttavia, sono stati i velocisti: Niccolo’ Bonifazio si e’ piazzato al terzo posto, Giacomo Nizzolo al quarto e Sonny Colbrelli al quinto. Per Rebellin si tratta della seconda vittoria stagionale, dopo una tappa al Giro di Turchia, ad aprile. La prova di Nibali e’ stata comunque convincente: il messinese fa ben sperare anche il ct Davide Cassani, in vista del Mondiale dei professionisti su strada, a Richmond, in Virginia, dove non figura tra i favoriti.