Sabato 10 Dicembre

Calcio femminile, Carlo Tavecchio sbotta: “la politica è una cosa, i fatti sono altri”

LaPresse/Federico Ferramola

Il presidente della Figc commenta la minaccia di sciopero che incombe sui campionati femminili, snocciolando i numeri che attestano l’aiuto prestato dal calcio maschile a quello in rosa

Abbiamo fatto di tutto e di piu’, come l’apparentamento con societa’ di serie A: abbiamo gia’ Lazio e Fiorentina e stiamo trattando anche con Atalanta, Chievo e le due squasdre di Milano. Abbiamo obbligato le squadre di serie A ad avere una under 12 e stabilito un contributo di 5 mila per ciascun club di A e B per un totale di 300 mila euro. La questione del vincolo non dipende dalla Figc ma dalle Leghe e sono convinto che troveremo una soluzione. Ma la politica e’ una cosa, i fatti sono altri“. Cosi’ il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, commenta ai microfoni de “La Politica nel Pallone” su Gr Parlamento la minaccia di sciopero che incombe sui campionati femminili. La questione rimane ben lungi dall’essere risolta, il calcio femminile rimane nella bufera.