Lunedi 5 Dicembre

Basket: Ale Pagani salvato dall’immediato massaggio cardiaco e dalla presenza del defibrillatore

Non sono ancora chiare le condizioni del giovane Alessandro Pagani ricoverato all’ospedale di Manerbio dopo l’arresto cardiaco di ieri in campo durante una partita di basket, ma il defibrillatore e l’immediato massaggio cardiaco gli hanno salvato la vita

Alessandro Pagani è in coma farmacologico. Il 21enne giocatore della Assigeco Casalpusterlengo, che milita nel campionato di serie A2 di basket, è ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Manerbio dopo essere stato colpito da arresto cardiaco durante una partita amichevole contro la Leonessa Brescia. “La prontezza di chi ha capito da subito la gravità della situazione, il massaggio cardiaco effettuato in modo corretto, la presenza ‘miracolosa’ di un defibrillatore gli hanno di fatto salvato la vita“, scrive la Assigeco sul proprio sito ufficiale. “In questi attimi -si legge nella nota- il nostro Ale è ancora in prognosi riservata ed è volutamente tenuto sotto sedazione. I medici non si sbilanciano e l’unica cosa che trapela è che le sue condizioni sono stabili. Fino a quando Ale non verrà svegliato non sapremo le sue reali condizioni. Non ci resta che attendere senza dare peso a tutta quella ridda di voci che in queste ore stanno circolando in rete. Aspettiamo con fiducia perché sappiamo che Ale è un leone, uno che non molla mai. Aspettiamo stringendosi con immenso affetto ad Ale e alla sua famiglia in questo momento così difficile…la famiglia Assigeco prega per uno dei suoi figli“.