Venerdi 2 Dicembre

Attenzione, va in scena il meeting di Rieti

LaPresse/Reuters

Appuntamento post Mondiale nella prestigiosa cornice di Rieti

Il meeting di Rieti è di quelli importanti, con una pista da campioni e record man mondiali, teatro in passato di epiche passerelle: sebbene il meeting negli ultimi anni abbia forse perso un pò di appeal, l’edizione andata in scena ieri ha comunque regalato ottime performances.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Edizione numero 45 con una punta di diamante: la gara dei 100 metri. Con Bolt e Gatlin in panciolle, a brillare è stato il nigeriano naturalizzato che corre per il Qatar, Femi Ogunobe autore di un ottimo 9″93 su una pista peraltro bagnata ma sempre velocissima. Un pò di Giamaica brilla con Elaine Thompson, vice campionessa iridata sui 200 autrice a Rieti di un mezzo giro di pista da 22″59, anche se la palma di migliore a Rieti l’ha conquistata Francine Nyonsaba del Burundi, che ha vinto gli 800 m al femminile con un eccellente tempo di 1’57″62, con la recente campionessa mondiale, la bielorussa Arzamova, solo quarta. Nella corrispettiva gara al maschile ha vinto con autorità il polacco Adam Kszcot (1’44”82) mentre il giapponese Arai ha scagliato il suo giavellotto alla considerevole distanza di 84m13.

Ottima come sempre la cornice di pubblico che nonostante le avverse condizioni climatiche ha saputo rendere omaggio agli atleti in pista.