Domenica 4 Dicembre

Torna lo spettacolo Bundesliga, oggi si inizia con Bayern-Amburgo

80 Paesi collegati per il match di apertura della nuova stagione tedesca. Stadi esauriti ed entusiasmo alle stelle per il campionato più invidiato d’Europa

Boom economico, bilanci in regola, stadi pieni e merchandising alle stelle. E’ la Bundesliga signore e signori e parte, proprio questa sera, con la sfida tra il Bayern Monaco di Pep Guardiola, i campioni di Germania in carica, e l’Amburgo di Bruno Labbadia.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

La Bundesliga è ormai il punto di riferimento di ogni Federazione calcistica europea. Regole rigide e rispettate, focus e investimenti sui giovani e sulle squadre giovanili, a proposito ogni squadra della Bundes e della Zweite Bundes (la nostra serie B) deve allestire una squadra in ogni categoria giovanile, a partire dall’under 12. Se questa non si chiama programmazione e lungimiranza, stentiamo a darle un nome diverso. Fondamentale per lo sviluppo e la crescita di tutto il movimento, l’affluenza del pubblico negli stadi. Un vero fiore all’occhiello del campionato tedesco che trascina allo stadio 13 milioni e mezzo di spettatori in 306 partite. 129 gare di sold out, Bayern Monaco che ha già esaurito gli abbonamenti e Borussia Dortmund che viaggia sulle 60.000 tessere già staccate. Tutto questo il corollario, ma il vero show va in scena nel rettangolo di gioco. Il livello sale di anno in anno, con un Bayern sempre una spanna sopra tutti.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Alla corte di Guardiola sono arrivati Vidal e Douglas Costa per una spesa complessiva di 67 milioni di euro. A caccia dei bavaresi si lanciano Wolfsburg e Borussia Dortmund. I primi hanno già fatto piangere i campioni di Germania, soffiandogli ai rigori la Supercoppa tedesca, i secondi cercano di rilanciarsi affrontando il primo anno del dopo-Klopp. Tuchel il nuovo coach che cercherà di rinverdire i fasti di qualche anno fa. Lotta apertissima per i posti che assegnano l’accesso in Europa. Bayer Leverkusen, Schalke 04 e Borussia Mönchengladbach puntano dritti al quarto posto che regala i preliminari Champions, ma non è da sottovalutare nemmeno l’Hoffenheim, che ha piazzato al centro del suo attacco bomber Kuranyi, di rientro dalla sua avventura alla Dinamo Mosca. Nelle retrovie la salvezza si gioca tra le nuove matricole Darmstadt e Ingolstadt con l’aggiunta del Magonza e dell’Herta Berlino.

Tuchel Si attendono sorprese anche quest’anno dopo l’incubo Amburgo della passata stagione, quando solo la vittoria nello spareggio contro il Karlsruhe, permise agli uomini di Labbadia di rimanere nella massima serie. Stasera finalmente si comincia, 80 Paesi collegati per lo spettacolo tedesco,  Willkommen meine Damen und Herren in Bundesliga!