Giovedi 8 Dicembre

Tim Duncan compagno di squadra ideale

LaPresse/Reuters

Il 15 volte All Star Tim Duncan vince l’ennesimo premio della sua carriera

La leggenda caraibica ancora in attività vince il prestigioso Twyman-Stokes Award, scelto come compagno di squadra ideale da 300 colleghi. Premio che punta sull’altruismo e la capacità di essere leader sul campo ma anche negli spogliatoi, dal sapore importante perché a conferirlo sono coloro che sfidi partita dopo partita sul parquet di gioco ma di cui ti conquisti il rispetto.

Una selezione di leggende NBA ha scelto 12 giocatori e poi 300 attuali professionisti hanno eletto il migliore: la scelta è così caduta su Tim, fresco di rinnovo contrattuale biennale con i San Antonio Spurs alla soglia dei 40 anni.

LaPresse/Albert Pena

LaPresse/Albert Pena

“E’ un onore essere scelto dagli altri giocatori. Ho fatto le mie ricerche per capire cosa significa questo trofeo, per saperne di più riguardo ai giocatori cui è intitolato. So cosa devo fare come compagno di squadra perché ho imparato da chi mi ha preceduto, ad esempio David Robinson. Popovich è riuscito a fare di questa franchigia un’organizzazione familiare, è stata un’evoluzione progressiva, nel tempo. Ci piace fare le cose cosi, e i rapporti tra compagni di squadra sono fondamentali. Se è vero, come hanno detto alcuni giocatori avversari, che mi è capitato di dar loro consigli durante le partite? Non ricordo”. Umile e modesto, come suo solito.

Una conferenza stampa in cui è stato come sempre intimidito dall’essere al centro dell’attenzione e in cui ha spostato alla prima occasione il discorso sulla sua squadra e sul suo essersi rinforzata nel mercato estivo. Chi lo conosce però lo sa: Tim Duncan è proprio così, un campione timido che parla soprattutto in campo.