Domenica 11 Dicembre

Tania Cagnotto festeggiata a Fiumicino dopo le tre medaglie ai Mondiali di nuoto

LaPresse/ Fabio Ferrari

Tania Cagnotto è stata accolta a Fiumicino dalle Fiamme Gialle, ed è stata applaudita da tutti i passeggeri in transito con lei

Festosa accoglienza da parte delle Fiamme Gialle all’aeroporto di Fiumicino per Tania Cagnotto rientrata, insieme al resto della delegazione italiana e al papà Giorgio, dai Campionati Mondiali di nuoto di Kazan, con al collo tre medaglie: un oro nel trampolino 1m e due bronzi, nel trampolino 3m e nel sincro misto con l’azzurro Maicol Verzotto. Ad attenderla all’aeroporto, oltre ad atleti e tecnici delle Fiamme Gialle, tra cui anche il Colonnello Vincenzo Parrinello, Comandante del Gruppo Polisportivo, c’era anche una folta rappresentanza di militari del Corpo in servizio presso l’aeroporto, tra questi il Tenente Salvatore Canciello, Comandante della II Sezione Operativa Antiterrorismo di Fiumicino, che si è congratulato con la collega omaggiandola di un bouquet di fiori. “Non mi aspettavo di trovare cosi’ tanti colleghi della Guardia di Finanza al mio rientro a casa, e’ stata una forte emozione!“, le prime parole di Tania Cagnotto dopo il suo atterraggio in Italia e il caloroso benvenuto. L’azzurra, riconosciuta e applaudita dai passeggeri in transito presso lo scalo romano, è stata oggetto di numerosissime richieste di autografi e scatti fotografici.