Domenica 4 Dicembre

Sinisa Mihajlovic: “Balotelli deve mantenere le promesse”

LaPresse/Alfredo Falcone

Vuole i fatti non le parole l’allenatore del Milan Sinisa Mihajlovic

Balotelli ha detto quello che ci siamo detti quando ci siamo incontrati. Ora dovra’ mantenere le promesse con i fatti“. Sinisa Mihajlovic, ai microfoni di Milan Channel alla vigilia della gara con l’Empoli, fa capire di aspettarsi molto da Supermario, tornato in rossonero dopo la deludente stagione di Liverpool. “Io l’ho visto convinto e motivato, gli manca il ritmo partita ma e’ normale – commenta il tecnico serbo – Allo stesso tempo pero’ si e’ visto che e’ in forma e che si e’ allenato. E’ importante che prenda un impegno morale verso tutti, tifosi, Societa’, compagni e staff“.

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Per quanto riguarda l’altro nuovo arrivo Kucka, “e’ un buon giocatore, unisce quantita’ a qualita’, conosce il campionato italiano, ha caratteristiche diverse rispetto ai centrocampisti che abbiamo, anche il costo e’ giusto. Lui sa di avere una grande opportunita’ e sono sicuro che fara’ bene”. Roma, 28 ago. ? In difesa “cinque centrali sono forse anche troppi, ma e’ meglio essere uno in piu’ che uno in meno. Sono tutti giocatori importanti e stara’ a loro dimostrare di meritare un posto da titolare”. Ora c’e’ da riscattare il ko del “Franchi“. “A Firenze siamo partiti col piede sbagliato, sapevamo che era una squadra che stava gia’ bene, poi gli episodi decisivi sono stati sfortunati. Mi piacerebbe rigiocare quella partita 11 contro 11, anche se noi fino a prima dell’espulsione potevamo fare meglio. Penso che qualsiasi altra squadra di prima fascia avrebbe trovato difficolta’ a Firenze. Non cerchiamo scuse, loro hanno vinto meritatamente”. Ora pero’ “non dobbiamo sottovalutare l’Empoli perche’ e’ ben organizzata e ci puo’ mettere in difficolta’. Giocheremo in casa e quindi dovremo vincere. I tifosi sono importanti per noi, il calcio si gioca per i tifosi. Noi cercheremo sempre di far gioire i tifosi e di dare il massimo. Sono convinto che possiamo fare bene“.