Lunedi 5 Dicembre

Setterosa, che peccato: k.o. ai rigori con l’Olanda in semifinale dopo una rimonta pazzesca

Fabio Ferrari - LaPresse

Ai Mondiali di Nuoto di Kazan l’Italia femminile della pallanuoto dovrà accontentarsi della “finalina” per la medaglia di Bronzo: vince l’Olanda ai rigori 10-9 dopo una partita infinita

Fabio Ferrari - LaPresse

Fabio Ferrari – LaPresse

Peccato. Peccato davvero perchè la rimonta era stata veramente incredibile: sotto 1-5 ad 1 minuto e mezzo dalla fine del terzo quarto, i tempi regolamentari si sono conclusi con il risultato di 5-5 grazie ad un finale strepitoso delle ragazze azzurre e in modo particolare di Giulia Gorlero, che ha alzato un muro nella porta senza più subire reti negli ultimi due quarti. Peccato perchè nel finale il Setterosa avrebbe potuto vincere anche prima dei rigori ma ha sprecato un paio di occasioni utili. Peccato poi anche per i rigori, con Giulia Gorlero e Laura Teani che ne parano uno a testa ma altrettanto fa l’Olanda, i 5 tiri finiscono con 3 reti ciascuno, si va ad oltranza e finisce 10-9 per le orange, ancora una volta superiori alle azzurre che stasera comunque avevano deciso di regalare alle avversarie la prima metà della partita.

Adesso la finalissima per l’oro sarà tra Olanda e Stati Uniti, già battuti dal Setterosa durante il girone. All’Italia invece non resta che sperare nella medaglia di bronzo: se la giocherà nella “finalina” contro l’Australia, che invece nel suo girone aveva battuto proprio le olandesi. Destini incrociati.