Sabato 3 Dicembre

Ryan Jones, colonna del rugby gallese e mondiale, si ritira dal rugby giocato

LaPresse/PA

Ryan Jones ha dichiarato che si ritirerà dal rugby giocato, il Galles perde un grande giocatore

Per chi non lo conoscesse, si parla di un’uomo che ha capitanato per anni la nazionale gallese e ha collezionato 75 caps, di uno che ha ottenuto 3 Grandi Slam con la maglietta rossa dei Dragoni, di uno che ha giocato 10 anni con la stessa maglietta – quella degli Ospreys per intenderci – e con la quale ha collezionato una cosa come 5000 minuti nel campionato celtico(Pro12) e altri 3000 in Heineken Cup.
Ecco, questo è Ryan Jones. Uno che il rugby e per il rugby ha vissuto e ha dato tutto, al quale il rugby ha restituito tanto.
Rilasciando un’intervista ad EspnScrum, Jones ha annunciato ufficialmente il suo ritiro dal rugby giocato. Nelle sue parole si nota sicuramente un filo di tristezza che non può sicuramente mancare, ma anche grande fierezza per ciò che ha fatto in e per questo sport.
Non è stata una decisione facile ma è arrivato il momento di accettarla. Sono stato incredibilmente fortunato a giocare a rugby e l’ho amato per molto, mi ha fatto vivere straordinarie esperienze e fatto conoscere splendide persone. Sono così fiero di aver capitanato il Galles e di aver giocato nei British Lions…Posso dire di aver fatto tutto ciò che volevo nel rugby“. Queste le parole dell’ex capitano Dragone, che lascia trasparire anche un velo di rammarico per la fatica che questo sport richiede, soprattutto ai massimi livelli, e che lui stesso non ha più la capacità di compiere:” Il mio corpo non riusciva a far fronte alle richieste del rugby professionistico”

Giorgio Pegoraro – Rugbymeet