Lunedi 5 Dicembre

Rugby: ma quando esce la palla dal campo chi ha il possesso?

LaPresse/PA

Alla scoperta delle regole del rugby: ecco di chi è il possesso palla quando esce dal campo

Nel calcio il regolamento è molto semplice, calcio il pallone fuori, la palla è dell’avversario. Poteva il rugby, sport dalle 1000 contraddizioni (è l’unico al mondo nel quale per andare avanti devo necessariamente passare il pallone indietro), essere così semplice? Certo che no ed è proprio per questo che ci piace tanto!
Nel rugby ci sono diverse regole da tenere in considerazione per assegnare il fallo laterale, tralasciamo per un momento l’area dei 22 metri, che appunto è la distanza tra la riga orizzontale  tracciata a pieno e la propria area di meta dove abbiamo regole differenti e iniziamo dal resto del campo.
In fase di gioco quindi l’uomo che corre con il pallone e mette un piedi fuori dal campo, assegna la rimessa laterale alla squadra avversaria. Fino a qui tutto semplice e chiaro, se invece l’uomo con la palla decide di calciarla per guadagnare metri preziosi e quindi guadagno territoriale, fondamentale nel rugby, deve stare molto attento nella precisione del calcio perché avremo due “finali” differenti:
– se in seguito al calcio, il pallone cade in campo e rotola fuori, la rimessa laterale sarà a vantaggio della squadra avversaria, ma sul punto di uscita del pallone. Gesto tecnico corretto e valido ai fini del vantaggio territoriale;
-se in seguito al calcio, il pallone esce direttamente oltre la linea di rimessa laterale allora a quel punto si giocherà una rimessa laterale a favore della squadra avversaria ma sul punto da cui è partito il calcio. Gesto tecnico errato, perdita territoriale e del possesso palla.
In seguito ad un calcio di punizione “di prima” invece il pallone può essere calciato direttamente fuori dal campo mantenendo il possesso della palla e il vantaggio territoriale andando a giocare la rimessa laterale (touche) sul punto di uscita del pallone.
Torniamo ora alla nostra area dei 22 metri dove il giocatore che calcia avrà invece la possibilità di calciare direttamente o indirettamente il pallone oltre la linea di fallo laterale concedendo però il possesso palla alla squadra avversaria.
Il nostro consiglio è di seguire le prime partite con un amico che conosce le basi del rugby per apprendere più rapidamente le regole, oppure di guardale con il pc acceso su questi brevi “tutorial”.

Alla prossima e buon rugby!

Mirko Clemente – Rugbymeet