Sabato 3 Dicembre

Rugby-experience: le vacanze-rugby per i giovani

Rugby-experience un mix tra vacanza studio, visita di un nuovo paese e tanto allenamento rugbistico

Le vacanze son vacanze, ed ognuno sceglie quello che più aggrada, ma perché non unire l’utile al dilettevole? Perché non poter visitare uno stato estero e in più unirci la pratica del rugby e perché no l’insegnamento di una lingua straniera?
Ecco allora che nascono le cosiddette rugby-experience.
Queste esperienze consistono in un periodo più o meno lungo – vanno dalla settimana alla totalità dei 3 mesi estivi, in genere in base al paese che si visita – nelle quali i ragazzi  (dai 14 ai 19 anni) possono visitare un paese estero e unire la pratica del nostro sport seguiti da allenatori internazionali che possono dar loro qualche insegnamento da aggiungere al proprio bagaglio rugbistico. A questo aggiungiamo anche la pratica di una lingua straniera ed ecco servito il piatto da gustare.
Le tappe più gettonate in genere sono l’Inghilterra, l’Australia, il Sud Africa e la Nuova Zelanda, le “Mecche” del rugby insomma.
Esperienze indimenticabili, che forgiano il giovane rugbista sia nel carattere che nel suo iter rugbistico e che rimangono impresse indelebili nella memoria.

Giorgio Pegoraro – Rugbymeet