Sabato 3 Dicembre

Rugby-attualità: dal Giappone notizie positive sulla RWC 2019 e sulla franchigia che prenderà parte al Super Rugby dal 2016

Novità dal Giappone per quanto riguarda il rugby: dal 2016 la franchigia giapponese dovrebbe entrare nel Super Rugby

Arrivano buone notizia dal paese del Sol Levante sia per la questione della Franchigia che dal 2016 dovrebbe iniziare la sua avventura nel Super Rugby, sia per la questione stadi che ospiteranno la RWC 2019.
A diffondere la notizia è Noriyuki Sakamoto, segretario generale della federazione giapponese, che ha dichiarato prima della partita vinta dal Giappone contro l’Uruguay, di essere in dirittura d’arrivo con la scelta dei giocatori che dovranno affrontare l’anno venturo il torneo e che nei prossimi giorni renderanno nota la rosa di atleti selezionati e il nuovo coach per il post Eddie Jones (quest’ultimo ha dichiarato nella settimana precedente di voler lasciare la guida del Giappone dopo la RWC di quest’anno).
Con queste parole il segretario generale ha commentato il tutto:” Abbiamo incontrato molti atleti e stiamo concludendo i contratti. La SANZAR ci ha messo molta pressione ma siamo sicuri che troveremo un accordo amichevole anche se non dovessimo rispettare la deadline del 31 agosto. Certo avremmo dovuto gestire meglio il nostro tempo”.
Per quanto riguarda invece la questione Stadi per la RWC 2019, buone notizie: il New National Stadium, che non sarà pronto nemmeno per le Olimpiadi del 2020, dovrebbe essere sostituito come campo principale dal Nissan Stadium di Yokohama (72mila posti a sedere) e nella lista delle strutture che dovrebbero ospitare le partite del torneo iridato dovrebbe entrare l’Ajinomoto Stadium di Tokyu, capace di ospitare 55mila persone.
Insomma il Giappone ha un qualche modo risolto le proprie problematiche.
Speriamo dunque vi siano ulteriori notizie positive a riguardo.

Giorgio Pegoraro – Rugbymeet