Giovedi 8 Dicembre

Ricordo del Dr. Dunk, aka Darryl Dawkins

E’ morto per un attacco cardiaco all’età di 58 anni, il famoso re delle schiacciate Darryl Dawkins

“Oh man, I get to get out of here!” “Oddio, me ne devo andare al più presto da qui!” Questo ha pensato Darryl Dawkins, centro dei Philadelphia 76ers quando, dopo una delle sue terribili e devastanti schiacciate, il tabellone trasparente che reggeva il cerchio del canestro in cui Darryl aveva appena schiacciato si è sbriciolato in mille pezzi a causa della inaudita potenza della schiacciata stessa. Eh già! Prima di Darryl Dawkins il mondo del basket era diverso, e i tabelloni non erano gli stessi di oggi. E nemmeno i canestri. Solo dopo che Darryl “chocolate thunder” Dawkins ne mandò in frantumi due, a causa di due sue incredibili schiacciate, l’NBA si convinse a utilizzare i “breakaway rim”, canestri con cerniera che impediscono il collasso della struttura grazie al movimento verso il basso del canestro stesso in caso di peso eccessivo. Era il 1979, Julius Erving giocava nella stessa squadra di Darryl, e anche lui era stupefatto della tremenda forza delle “slam dunk” del bimbo Darryl che portava sulle spalle il numero 53. Chocolate Thunder, questo era il soprannome di Dawkins, l’uomo che fece cambiare le leggi della NBA. Senza dubbio, Darryl, era un powerful man!!!