Sabato 3 Dicembre

Quale Inghilterra andrà alla Rugby World Cup? Domani la scelta dei 31

LaPresse/Reuters

Bisognerà attendere ancora un giorno per venire a conoscenza dei nomi dei 31 giocatori che Lancaster deciderà di portare con sè alla Rugby World Cup

Da diversi giorni impazza sui media britannici il toto 31 giocatori che l’head coach Stuart Lancaster porterà alla Rugby World Cup di casa. Il gruppo dei 39 giocatori domani pomeriggio alle 14.45 verrà scremato di 8 elementi.
Alcuni nomi eccellenti sono in dubbio, primo fra tutti Danny Cipriani che nei suoi soli 17 minuti di gioco ha illuminato una spenta Inghilterra nel retour match perso a Parigi contro la Francia. Nonostante l’ottima prestazione suggellata da una meta, Cipriani sembra destinato a lasciare il posto a Owen Farrell e George Ford, scavalcato nelle gerarchie di Lancaster dall’apertura/centro di Exeter Henry Slade.
Un’altra grande incognita sarà per i trequarti centro dove il ballottaggio sembra essere tra il capitano di Gloucester Billy Twelvetrees, l’ex stella di Rugby League Sam Burgess e Luther Burrell. Con Twelvetrees sfavorito, Burgess e Burrell si dovrebbero esser giocati il posto nella partita di allenamento svoltasi nel pomeriggio.
L’ultimo dubbio sarebbe in prima linea dove Lancaster dovrà decidere chi portare come quinto pilone tra Alex Corbisiero, che  ha sofferto un infortunio alla schiena nel match contro la Francia, e Kieran Brookes,
Domani sapremo saranno gli 8 “nominati”.

I 39 dell’Inghilterra:

Joe Marler, Mako Vunipola, Alex Corbisiero, Dan Cole, David Wilson, Tom Youngs, Rob Webber, Jamie George, Joe Launchbury, Courtney Lawes, Dave Attwood, Geoff Parling, Chris Robshaw (c), Tom Wood, James Haskell, Billy Vunipola, Ben Morgan, Ben Youngs, Richard Wigglesworth, Danny Care, George Ford, Owen Farrell, Brad Barritt, Sam Burgess, Jonathan Joseph, Henry Slade, Jack Nowell, Anthony Watson, Jonny May, Mike Brown, Alex Goode, Kieran Brookes, Luke Cowan-Dickie, George Kruis, Calum Clark, Nick Easter, Billy Twelvetrees, Luther Burrell, Danny Cipriani.

Marco Colautto  –  Rugbymeet