Sabato 10 Dicembre

Novità nell’Italia che affronterà la Scozia

LaPresse/Alfredo Falcone

Per il secondo test match contro gli scozzesi il ct Brunel dà spazio a parecchie novità

Otto novita’ nel XV titolare scelto dal ct dell’Italrugby Jacques Brunel per il secondo impegno contro gli scozzesi a distanza di una settimana. Dopo la sconfitta di misura (12-16) a Torino e l’ufficializzazione dei 31 convocati per i Mondiali del mese prossimo in Inghilterra, Brunel da’ spazio dall’inizio a molti dei giocatori rimasti in tribuna o partiti dalla panchina all’Olimpico. I gradi di capitano andranno per la nona volta a Leonardo Ghiraldini, tallonatore di scuola Petrarca e ora ai Leicester Tigers, alla 77/a presenza in azzurro.

Confermata la mediana con Allan e Palazzani, il resto della linea dei trequarti viene rivoluzionato, con il solo Sarto che conserva il posto da titolare all’ala: McLean taglia il traguardo delle 70 apparizioni internazionali vestendo la maglia di estremo, Esposito completa il triangolo allargato tornando in azzurro dopo oltre un anno di assenza e si ricostituisce la giovane coppia di centri con Morisi e Campagnaro, quest’ultimo al rientro sulla scena dei test-match dopo l’infortunio subito nel turno inaugurale del 6 Nazioni 2015.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

In terza linea nessuna novita’, con Vunisa Minto e Zanni che partono nuovamente dall’inizio lasciando ancora un turno di riposo a Sergio Parisse, mentre in seconda linea Brunel lancia dall’inizio la coppia inedita Furno-Fuser, con il giovane della Benetton Treviso alla prima da titolare in un test-match. In prima linea Aguero mantiene il posto a sinistra, con Castrogiovanni che ritorna in maglia numero 3 dopo essere entrato nella ripresa a Torino. Il barbuto pilone del Racing Parigi raggiunge Parisse e Bortolami nella classifica degli azzurri piu’ presenti di sempre conquistando il cap numero 112.