Lunedi 5 Dicembre

Mondiali Nuoto. staffetta maschile in finale. Magnini: “il bronzo alla nostra portata”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Anche la staffetta maschile si qualifica per la finale, Magnini e compagni vogliono far bene

A distanza di dieci anni entrambe le staffette veloci del nuoto accedono alla finale. Dopo il quartetto Ferraioli-Di Pietro-Pellegrini-Laura Letrari, anche gli uomini centrano l’obiettivo ai Mondiali di Kazan con il terzo tempo (3’14″44) conquistato da Luca Dotto (48″92), Marco Orsi (47″91), Michele Santucci (48″98), Filippo Magnini (48″63). Avanti a loro la Russia (3’12″46) e il Brasile (3’13″99) e appena dietro la Francia (3’14″53); eliminati Gran Bretagna, Germania, Stati Uniti e Australia, rispettivamente dal decimo posto a scendere, e pure il Belgio con Pieter Timmers autore della frazione lanciata più veloce in 47″85, a sei centesimi da Marco Orsi. “Bel debutto. In finale potremmo fare molto bene. Puntiamo al record italiano per una medaglia sicura. Favoriti i russi e Francia a seguire. Poi noi e Brasile“, spiega Orsi che dà il cambio a Magnini: “Sapevamo che l’Australia senza Magnussen avrebbe avuto difficoltà. L’eliminazione degli Stati Uniti è un bel regalo. Restano quattro squadre su tutte e, se nessun altro s’inventa qualcosa, il bronzo potrebbe essere alla nostra portata. Noi però dobbiamo migliorare molto“.