Mercoledi 7 Dicembre

Mondiali Nuoto, Federica Pellegrini: “era come nuotare con una sesta di reggiseno”

A tattoo is seen on the neck of Italy's Federica Pellegrini after the women's 4x100m relay heats at the Aquatics World Championships in Kazan, Russia, August 2, 2015. REUTERS/Hannibal Hanschke

Federica Pellegrini commenta la sua qualificazione alla semifinale dei 200 stile libero ai Mondiali di nuoto di Kazan

Ho avuto problemi col costume che nel tuffo si è gonfiato per una bolla d’aria che ha cominciato ad andare in giro. Era come nuotare con una sesta di reggiseno, che non ho“. Federica Pellegrini, ai microfoni di Rai Sport 1, scherza e sorride dopo l’agevole accesso alla semifinale mondiale dei 200 stile libero con il secondo tempo della sua batteria (1’57″34), il sesto complessivo. “Comunque mi sembra di essere entrata facile, senza sprecare energie, quindi va bene cosi’” aggiunge. Nella batteria precedente hanno impressionato i tempi di due favorite per l’oro, l’americana Ledecky e la magiara Hosszu. “Sapevo che loro avrebbero tirato di più – ha commentato Pellegrini –, nel pomeriggio sarà molto più difficile. Questa mattina ero determinata e concentrata, nel pomeriggio avremo dei riscontri cronometrici più veritieri“. Nonostante l’esperienza da veterana, l’emozione c’e’ sempre: “Pensavo con l’età di riuscire a stare più tranquilla e fregarmene delle gare, invece è sempre peggio…“.