Venerdi 9 Dicembre

Mondiali Nuoto: Diletta Carli accede in finale

Gian Mattia D'Alberto /LaPresse

Diletta Carli in finale nei 400m stile libero, non riesce a far bene invece Alice Mizzau

Diletta Carli si qualifica alla finale dei 400 stile libero dei Mondiali di Kazan col sesto tempo delle batterie in 4’07″15 (ex aequo con la statunitense Jaz Carlin), terzo crono nuotato in carriera alle spalle del 4’06″78 degli assoluti primaverili e del 4’05″49 del trofeo Settecolli. La 19enne viareggina, tesserata per Fiamme Oro e Tirrenica, copre la distanza passando in 1’00″36, 2’03″20 e 3’06″61. “Volevo fare un po’ meno, ma va bene così, ho raggiunto il primo obiettivo – racconta l’azzurra, allenata al centro federale di Ostia dal responsabile del mezzofondo Stefano Morini, che si è qualificata alla prima finale mondiale della carriera – Fa molto freddo; eravamo abituati al caldo di Roma ed è un bello sbalzo termico. Proveremo a riscaldarci in acqua nel pomeriggio“. Il miglior tempo delle batterie è della primatista mondiale, la statunitense Katie Ledecky, per gran parte della gara sotto al record per il 4’01″73 che sembra una sentenza. A seguire l’australiana Jessica Ashwood in 4’04″47 e l’olandese Sharon Van Rouwendaal allenata da Philippe Lucas – già protagonista nel nuoto di fondo – in 4’05″02. Eliminata invece Alice Mizzau, diciassettesima in 4’10″92. Le aspettative erano diverse per la 22enne di Beano (Udine) autrice del personale di 4’06″22 ai campionati primaverili ed allenata da Fred Vergnoux a Sabadell insieme alla pluricampionessa Mireia Belmonte messa ko da alcuni infortuni stagionali.