Giovedi 8 Dicembre

Mondiali atletica, Elisa Rigaudo prima dell’esordio: “ho ancora qualcosa da dire”

LaPresse/Giorgio Perottino

Gli azzurri Elisa Rigaudo, Elena Giorgi, Marco Fassinotti e Gianmarco Tamberi pronti a far bene ai Mondiali di atletica di Pechino

A poche ore dall’esordio ai Mondiali di atletica di Pechino di altisti e marciatori, gli azzurri si sentono carichi e pronti per far bene. Nella 20 km femminile toccherà a Elisa Rigaudo ed Eleonora Giorgi. La prima torna a Pechino sette anni dopo il bronzo olimpico sotto la pioggia del 2008: “Ho ancora tanta energia e rientrare in quello stadio sara’ una bella emozione. Eccomi al mio settimo Mondiale e se otto mesi fa ho deciso di rimettere le scarpe ed allenarmi e’ perche’ ritengo di avere ancora qualcosa da dire“. “Non sento addosso una particolare pressione, ma mi sono serena ed emozionata come prima di qualunque altra gara – racconta la Giorgi, primatista italiana della 20km di marcia – Sono molto orgogliosa di rappresentare l’Italia. Le avversarie? Su tutte Liu Hong, la cinese primatista mondiale che in casa parte sicuramente da super favorita. Da tenere d’occhio anche l’argento e il bronzo europeo di Zurigo, l’ucraina Olyanovska e la ceca Drahotova“.
Sempre venerdi’ comincera’ il cammino di Marco Fassinotti e Gianmarco Tamberi. “Penso di essere nella migliore condizione della mia vita a parte questi due centimetri del mio corpo – dichiara il primo indicando la caviglia destra – Da un mesetto ho un piccolo fastidio che con tempismo impeccabile si e’ acutizzato in questi giorni. Lo stiamo trattando con antifiammatori, terapia manuale e laser. A livello di piazzamenti questa stagione e’ stata ottima, e nella mia mente c’e’ l’ispirazione di fare qualcosa di importante anche a Pechino“.