Venerdi 9 Dicembre

Mondiali Atletica: atleti avvisati prima dei test antidoping a sorpresa

Secondo un ex corridore, che lavora con gli atleti in gara ai Mondiali di Pechino, alcuni keniani sarebbero stati avvisati prima dei controlli antidoping a sorpresa

Alcuni atleti keniani sono stati avvertiti prima di essere sottoposti a test antidoping a sorpresa e un corridore squalificato ha accusato dei funzionari di aver chiesto denaro per nascondere i test positivi. E’ la rivelazione della televisione di stato tedesca Ard, che con il ‘Sunday Times’ ha recentemente sconvolto lo sport rivelando che la Iaaf non ha tenuto conto di centinaia di test antidoping sospetti. Frimin Kiplagat Kipchoge, ex corridore che lavora con gli atleti, ha detto che alcuni incaricati chiamavano gli atleti in vista delle loro visite dichiarandosi disposti a riprogrammare se essi non erano disponibili. Ronald Kipchumba, squalificato per essere risultato positivo all’Epo nel 2012, ha rivelato ad Ard che alcuni funzionari kenyani hanno anche chiesto soldi per insabbiare test positivi.