Venerdi 9 Dicembre

Milan, Roma e Juve scartano i regali di fine mercato

LaPresse/Spada

Roma e Juventus completano le proprie rose con Cuadrado e Digne. Il Milan si lancia nell’ennesima operazione nostalgia con l’arrivo di Balotelli

La giostra del campionato ha già compiuto il primo giro, tra i bimbi scontenti e quelli raggianti per la felicità tutti hanno provato forti emozioni, chi positive e chi negative. Lacrime agli occhi e isterismi per il bimbo juventino, desideroso di iniziare la sua stagione al meglio, e ritrovatosi a dover subìre il furto delle proprie caramelle da Cyril Thereau, non proprio uno sconosciuto.

inter Juan-Cuadrado-alla-presentazione-Rifle_collezione-AI-14_15-2 Marotta già al lavoro da qualche settimana per consegnare ad Allegri un numero 10 top, fa sbarcare in Italia Juan Cuadrado, non proprio l’identikit del giocatore richiesto dal tecnico livornese. Mkhitharian, Draxler e Goetze i nomi fatti, Cuadrado quello che figurerà nella rosa juventina. Va sul sicuro il Dg bianconero, forte delle grandissime stagioni vissute dal colombiano all’ombra del David, in quella Firenze che ancora lo ama. Primo colombiano della storia della Juventus, Allegri ringrazia e ripensa ad un sistema di gioco per inserirlo nella sua squadra, apparsa lenta e macchinosa.

LaPresse/MaxPPP

LaPresse/MaxPPP

Triste anche il bimbo romanista, la trasferta di Verona doveva essere il trampolino di lancio per incensare il proprio attacco delle meraviglie. Ma è Florenzi, un terzino, a togliere le castagne dal fuoco, dopo la rete di Jankovic. Proprio un terzino, se non due, è quello che cerca Sabatini per consegnare a Garcia la “Roma perfetta”. Se Bruno Peres è ancora un sogno, si avvera la suggestione Lucas Digne. Il francese, dopo un tira e molla con il Psg, arriva in Italia e firma con i giallorossi, oggi le visite mediche. Prenderà il posto di Torosidis, adattato a sinistra, sempre con ottime indicazioni, ma pur sempre un terzino di fascia destra. E mentre i bimbi di Roma e Juve si muovono per sorridere, il bimbo milanista si strugge nella sua nostalgica tristezza. La caramella per curare i suoi mali si chiama Balotelli, sperando che non abbia il sapore dello sciroppo per la tosse.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Galliani, ormai affezionato a Venditti, si lancia nell’ennesimo amore stagionato. Torna l’attaccante che, solo un anno fa, il Milan aveva cercato di svendere. Torna colui che, ormai agli occhi di tutti, è considerato un ex-giocatore. Mihajlovic ha dato il suo benestare, starà a lui riprendere in mano il talento dell’attaccante italiano per far si che non si perda definitivamente. Tre caramelle, ognuna per curare il proprio malessere. Quale delle tre avrà fatto effetto tra qualche mese?