Giovedi 8 Dicembre

Messi non ci sta: “amo la mia Argentina, non lascio la Nazionale

LaPresse/EFE

Il fuoriclasse argentino spegne sul nascere le polemiche circa un suo addio temporaneo alla nazionale albiceleste

La maglia della nazionale è una reliquia da custodire nel cassetto dorato della propria vita calcistica, non bisogna sgualcirla, bisogna sudarla ma, soprattutto, bisogna amarla.

LaPresse/Efe

LaPresse/Efe

La convocazione in Nazionale è un sogno per ogni calciatore, figuriamoci per quello più forte del mondo, Lionel Messi, tante volte accusato di non tenere alla maglia albiceleste tanto quanto a quella balugrana. Il fenomeno di Rosario interviene sulla polemica nata riguarda la sua presunta volontà di lasciare temporaneamente la nazionale Argentina: “non ho mai detto che non sarei andato in nazionale. Non possono massacrarmi piu’ di quanto non abbiano gia’ fatto, per cui…”. Parole chiare e precise quelle della “pulce” che in una intervista ad Espn ha voluto mettere fine alle polemiche secondo le quali, dopo le critiche seguite alla Coppa America, avrebbe voluto prendersi un periodo di pausa dalla Nazionale a cominciare dalle amichevoli del 4 ed 8 settembre contro Bolivia e Messico. Alle critiche “ci sono abituato” risponde e “finché il ct mi convocherà, continuero’ a rispondere presente”. I tifosi argentini possono dormire sonni tranquilli, Leo continuerà ad indossare il cimelio albiceleste per tanti anni ancora.