Sabato 3 Dicembre

Martina Grimaldi a SportFair: “ai Mondiali di Kazan l’Italia sta facendo così bene perchè siamo più sereni”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Le parole di Martina Grimaldi ai microfoni di Sport Fair dopo l’esperienza dei Mondiali di nuoto di Kazan 2015

Martina Grimaldi, campionessa italiana di nuoto di fondo (del gruppo sportivo Fiamme Oro), oro nella 25km dei Mondiali di nuoto di Barcellona 2013, argento nella 10km dei Mondiali di Shanghai 2011, argento nella 10km dei Mondiali di Roma 2009, bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012, 11^ nella 5km dei Mondiali di nuoto di Kazan 2015 in corso nella città Russa, ci ha rilasciato una breve intervista prima di partire per una vacanza in Messico.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Come mai hai deciso di dedicarti a questa specialità del nuoto?
Ho scelto il nuoto di fondo perchè non avevo una grande velocità, quindi mi sono sempre focalizzata sulle lunghe distanze“.

Hai dovuto affrontare dei sacrifici per diventare una campionessa? Quali?
Sicuramente si deve lavorare molto. Da giovane è difficile riuscire a conciliare sport e scuola, ma poi tutti gli sforzi vengono ripagati“.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Cosa hai provato quando hai vinto l’oro a Barcellona 2013?
Ero molto contenta, perchè sono riuscita a riscattarmi dalle due gare dei 5 e 10 km“.

Come hai vissuto l’esperienza di Kazan? Che aria si respira nell’ambiente Italia?
Il clima nell’ambiente Italia è ottimo. Siamo molto contenti, abbiamo tre persone qualificate alle Olimpiadi di Rio 2016. Le medaglie dei ragazzi (Ruffini oro nei 25km, Furlan bronzo nei 5km e nei 25km) hanno portato risultati che mancavano da un po’ a livello maschile“.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Cosa significa per te vivere un’esperienza così importante come un Mondiale o un’Olimpiade?
E’ una bellissima esperienza che ti gratifica. Rappresenti l’Italia, la tua Nazione, quindi ti senti onorata“.

Cosa pensi di quest’Italia che fa facendo molto bene ai Mondiali di Kazan? Cosa è cambiato rispetto agli altri anni?
Non lo so, forse abbiamo lavorato meglio, e siamo più sereni“.

Quali progetti hai per il futuro?
Adesso vado in vacanza, dopo cercherò di recuperare quest’anno andato un po’ così, per tornare quella di prima“.

Cosa ci dici invece di Rio 2016?
Purtroppo non ci sarò, ma non sono delusa. E’ giusto che altre persone provino la bellissima esperienza delle Olimpiadi, se lo meritano“.