Lunedi 5 Dicembre

Il mistero Joel Embiid

LaPresse/ZumaPress

Dov’è finito Joel Embiid? Da giovane promessa a … scomparso

Lapresse / ZUMAPRESS

Lapresse / ZUMAPRESS

Chi ha seguito il draft NBA del 2014 sa che uno dei nomi più caldi era quello di Joel Embiid: dominatore a livello college e definito il degno erede di un certo Hakeem Olajuwon, il lungo era dato addirittura come papabile prima scelta ma pochi giorni prima della scelta si fece male al piede destro e venne operato. Un post operatorio di 4-6 mesi ma i Philadelphia 76ers decidono lo stesso di puntare su di lui, peraltro coperti nel ruolo per la stagione a venire, chiamandolo con la terza scelta. Posizione di assoluto prestigio e sospiro di sollievo.

Peccato che il 13 giugno 2015 lo sfortunato Embiid abbia un nuovo infortunio, rompendosi nuovamente il piede già operato: è da quel momento che si genera il mistero perché, sebbene i 76ers annuncino che l’operazione si terrà in 7-10 giorni, del giocatore improvvisamente non si sa più nulla.

Nonostante domande pressanti in conferenze stampa e tentativi di scoprire qualcosa, dirigenti e staff tecnico della franchigia di Philadelphia si trincerano dietro un silenzio e un no comment rimbombante che fa davvero temere per la carriera (a questo punto mai iniziata) del povero Joel.

Che dietro queste domande senza risposta si nasconda il timore per un infortunio che metta fine per sempre ai suoi sogni di gloria?