Venerdi 9 Dicembre

I curatori fallimentari mettono in vendita i trofei del vecchio Parma

Il nuovo Parma Calcio 1913 riparte dalla Serie D, sulle ali dell’entusiasmo di quei 7.550 tifosi che hanno già sottoscritto il nuovo abbonamento per la prossima stagione.

parma-tifosi-tardini Supporters fedelissimi che amano la maglia oltre la categoria, al contrario di quelli che il glorioso Parma, al posto di amarlo, lo hanno affossato. L’ultima sconfitta della vecchia società arriva proprio oggi, e consiste nella nota pubblicata  dai curatori fallimentari del vecchio Parma, Angelo Anedda e Alberto Guiotto, sul sito www.fallimentiparma.com comprendente tutto il materiale che apparteneva alla storica società che, ora, può essere comprato. In vendita anche il marchio del club e tutti i trofei vinti: le due Coppe Italia, la Supercoppa italiana, quella europea, due Coppe Uefa, e la Coppa delle Coppe. Nel comunicato dei curatori fallimentari si precisa che tutti coloro che fossero interessati all’acquisto potranno presentare una “manifestazione d’interesse e proposta irrevocabile di acquisto, per ciascun lotto di beni, accompagnata da un deposito cauzionale pari, per ciascun lotto, al 10% dell’offerta presentata, a mezzo assegno/i circolare/i non trasferibile/i intestato/i a ‘fallimento Parma football club Spa’”.

trofei parma Le proposte d’acquisto dovranno pervenire entro il termine ultimo del giorno 11 settembre 2015, e dovranno essere valide ed irrevocabili sino al 12 ottobre 2015. Un’era che si chiude, l’ennesimo cupo capitolo di una società gloriosa che adesso lascia spazio ad una nuova storia tutta da scrivere e da raccontare.