Sabato 3 Dicembre

Hockey su prato: inizia domani l’Europeo di Pool A con le azzurre in gara

Al via l’Europeo di Pool A di hochey su prato, le azzurre alla ricerca di un risultato “storico”

Parte domani l’Unibet EuroHockey Championships: l’Europeo di Pool A che mette insieme il meglio di questa disciplina a livello continentale e che concede, alla prima classificata, medaglia d’oro e qualificazione per le Olimpiadi di Rio 2016. Si gioca al Lee Valley Hockey and Tennis Centre, ovvero il Parco Olimpico (intitolato alla Regina Elisabetta) di Leadmile Lane; e si disputano sia la competizione maschile che quella femminile. Tra le donne (dopo una sola edizione di ‘purgatorio’ nella Pool B, vinta brillantemente due anni fa) c’è anche l’Italia, che in questa importante competizione non è mai andata oltre al settimo posto (correva l’anno 2007); piazzamento che in questo caso non varrebbe la permanenza in Pool A.

Hockey-prato-Italia-800x689Otto le squadre partecipanti, divise in due gironi da quattro: le azzurre (16esime al mondo) sono inserite nel gruppo della Germania campione d’Europa in carica (e numero 5 al mondo), dell’Inghilterra (n° 7 del ranking) e della Scozia (n° 17). Dall’altra parte del tabellone ci sono l’Olanda numero 1 al mondo, il Belgio (n° 12), la Spagna (n° 14) e la Polonia (n° 24). Le prime due di ogni ‘pool’ accedono alle semifinali; per le altre ci sono le gare per scongiurare il settimo e ottavo posto, che fanno scendere di categoria (Pool B) nel 2017. Si comincia domani, e per le azzurre c’e’ subito il serale: l’appuntamento clou di giornata e’ infatti la sfida tra le ragazze di Fernando Ferrara e le campionesse d’Europa in carica della Germania, in agenda alle 19.30. Dopo la doppia seduta di allenamento di mercoledì e quello di giovedì dalle 19 alle 20:30 Fernando Ferrara e il suo staff oggi terranno riunioni propedeutiche all’esordio di domani.

Hockey-Sofia_Casale_3_mediagallery-articleUna partita, quella “contro le campionesse in carica, difficilissima, ma siamo consapevoli di stare bene e di poter competere – dice l’allenatore azzurro -. Nella recente World League diverse squadre sono riuscite a giocare bene contro le tedesche e vogliamo provarci anche noi. Sarà importante tenere la partita vicina il più possibile per giocarci le nostre possibilità“. Italia senza paura: contro la Germania ma, in generale, in tutto l’Europeo; che le azzurre affronteranno “con tutta la voglia di fare il meglio possibile” prosegue. Non ci sono state amichevoli internazionali dopo Anversa ma a Londra c’è “una squadra che sta bene dal punto di vista psicologico, fisico e tecnico“. Il torneo è difficilissimo “perchè ci sono le otto più forti d’Europa“, noi compresi. Uno stimolo in più per conservare una categoria, cosa finora mai riuscita, ma non solo: nell’Europeo, conclude, “cercheremo di dare sempre il nostro meglio e arrivare il piu’ in alto possibile“.